Il confronto dei regolamenti dei casinò online in Italia e in Europa: fatti e cifre

Il gioco d’azzardo online negli ultimi anni è stato sempre più regolamento sia in Italia ma anche negli altri Paesi europei. Sono sempre di più i controlli che vengono effettuati sui casinò online che permettono ai giocatori di scommettere, questi servono ad identificare tutti i casinò che commettono degli illeciti oppure delle potenziali truffe nei confronti dei giocatori.

12345 (2 Voted) | Valutazione a 5 stelle!!

Questa regolamentazione ha ridotto di molto la presenza di casinò che operavano senza alcuna licenza sul suolo italiano, europeo e internazionale. Il giocatore adesso ha tutte le carte in regola per capire se il casinò in cui scommette può essere considerato affidabile o meno. Ecco quindi come si presenta la situazione europea in merito alla regolamentazione dei casinò online.

Il gioco d’azzardo online negli ultimi anni è stato sempre più regolamento sia in Italia ma anche negli altri Paesi europei. Sono sempre di più i controlli che vengono effettuati sui casinò online che permettono ai giocatori di scommettere, questi servono ad identificare tutti i casinò che commettono degli illeciti oppure delle potenziali truffe nei confronti dei giocatori.

Questa regolamentazione ha ridotto di molto la presenza di casinò che operavano senza alcuna licenza sul suolo italiano, europeo e internazionale. Il giocatore adesso ha tutte le carte in regola per capire se il casinò in cui scommette può essere considerato affidabile o meno. Ecco quindi come si presenta la situazione europea in merito alla regolamentazione dei casinò online.

Regolamentazione Italiana

In Italia si può giocare legalmente solo sui siti che hanno licenza ADM-AAMS, cioè quella concessa dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Stato. Questo significa che prima di concedere una concessione l’Autorità italiana controllerà tutti i giochi d’azzardo presenti sul sito e l’affidabilità dell’azienda che gestisce il sito stesso. Quest’azienda dovrà effettuare un investimento per acquisire la licenza ADM-AAMS.

Quando un casinò online in Italia riceve una licenza questo non significa che poi possa operare come crede, tutt’altro. Infatti avviene uno stretto controllo sulle operazioni dei casinò con la licenza, per controllare se questi rispettino sempre i requisiti stringenti indicati dall’Autorità statale. Nonostante non siano moltissimi i casinò online a richiedere una licenza di questo tipo, questi stanno aumentando negli ultimi anni. I big del settore come William Hill oppure 888 Casino hanno già questa licenza.

Inoltre nel 2018 era stato vietato ai casinò che promuovevano giochi d’azzardo di fare pubblicità online. Il settore subisce un grave danno da questo, tuttavia nel 2019 con un intervento dell’organo di controllo e telecomunicazioni questo divieto è stato in parte modificato.

I casinò online potranno contattare infatti i loro clienti solo per: promozioni di enti di beneficienza, affiliati con capacità minima o servizi di indicizzazione del sito.

Questa da molti è comunque considerata la situazione migliore sia per i giocatori che per gli scommettitori.

Germania

Fino ad oggi il governo tedesco aveva imposto importanti limitazioni per quanto riguarda il gioco d’azzardo online. Infatti i giocatori fino ad ora non potevano accedere a giochi come il casinò o il poker online. Fino al 30 giugno 2021 le società internazionali che vogliono operare in Germania potranno chiedere l’autorizzazione all’ente governativo per le attività di scommesse sportive. Dal 1° luglio 2021 invece questi potranno far richiesta per proporre anche attività come casinò e poker online, quindi azzardo in generale. Quindi anche gli operatori straniere potranno accedere al mercato tedesco dei giochi online. 

Ci saranno comunque dei limiti molto importanti infatti il tetto massimo per puntata in ogni giorno sarà di 1€, non ci saranno le funzioni del gioco automatico né tantomeno dei jackpot. Ci saranno anche altre limitazioni rispetto agli altri casinò online europei, ad esempio il tetto massimo di deposito sarà di 1.000€ e non si potrà effettuare pubblicità dalle 6 di mattina fino alle 21 in televisione. Questo serve per non incentivare il gioco d’azzardo. Quindi questa della Germania è solo una parziale apertura verso questo mondo. 

Paesi Bassi

Anche i Paesi Bassi così come la Germania intendono liberalizzare, almeno in parte, il gioco d’azzardo online. Il senato olandese infatti ha risposto positivamente alla legge sul gioco d’azzardo che entrerà in vigore dal 2021. Con questa legge in Olanda saranno disponibili diverse tipologie di licenze: una per i giochi da casinò e l’altra per i giochi da casinò peer-to-peer come ad esempio il poker online. Altre tipologie di licenze riguarderanno le scommesse su eventi sportivi e anche corse dei cavalli. 

Il costo della licenza non sarà molto basso, ma sarà di €45.000, comunque inferiore rispetto ad altre licenze come quella svedese oppure italiana. 

La KSA, cioè l’organo di controllo olandese, analizzerà ogni singola domanda per determinare se l’operatore può considerarsi sicuro, serio e affidabile. Quindi non è sufficiente pagare i 45.000€ per ottenere la licenza. Gli unici operatori che verranno presi in considerazione sono quelli che danno delle garanzie economiche.

In merito alle dipendenze derivanti dal gioco d’azzardo, questi casinò online devono essere in grado di tutelare il giocatore in ogni momento. 

Danimarca

Il modello di regolamentazione del mercato dei casinò online danese è sicuramente uno dei migliori a livello europeo. Infatti sono state introdotte anche nuove regolamentazioni per tutelare lo scommettitore, inoltre sono stati imposti dei limiti per quanto riguarda le pubblicità dei casinò ma anche per le promozioni. La Danimarca è stato il primo paese ad introdurre il sistema di autoesclusione, in grado di aiutare i giocatori che avevano una dipendenza con il gioco d’azzardo. Questo modello dal nome Rofus, inizialmente era stato criticato, in seguito è stato copiato da tutti gli altri stati europei. 

Un’altra introduzione molto interessante che è stata fatta dal governo danese è quella dell’app MitSpill. Quest’app oggigiorno ancora non è stata scaricata moltissime volte, tuttavia in futuro potrà essere uno strumento molto importante nelle mani del giocatore. Lo scommettitore con quest’app può registrare qualsiasi vincita oppure anche tutte le giocate effettuate e anche le perdite. In questo modo può diventare sicuramente più consapevole e quindi anche limitare il suo gioco. 

Svezia

Il governo svedese ha imposto nuove limitazioni in merito alle scommesse online. Queste misure saranno valide fino alla fine del 2020 ma probabilmente ci sarà anche una prolunga fino al 2021. Il limite di deposito che ogni scommettitore non potrà superare sarà di 476 euro. I casinò online inoltre potranno offrire dei bonus che avranno un valore massimo di 100 corone. Questa misura non è stata ben vista da parte dei casinò online che hanno dichiarato che se le leggi non cambieranno il settore perderà molti introiti. Anche il regolatore svedese, Spelinspektionen, non ha visto di buon occhio queste nuove stringenti normative imposte dal Governo. 

Svizzera

In Svizzera qualsiasi tipologia di scommessa in casinò online è bandita. I giocatori possono piazzare scommesse solo in casinò terrestri. Le restrizioni riguardano gli operatori ma non i giocatori che saranno liberi di scommettere dove ritengono più opportuno, quindi anche su casinò stranieri online.